TRANSIZIONE, RESILIENZA E PARTECIPAZIONE

TRANSIZIONE, RESILIENZA E PARTECIPAZIONE

Una nuova realtà di 2.000 città sparse in 30 paesi

del mondo per costruire una società sostenibile

L’industrializzazione e la “Civiltà” dei consumi, basata su una grande disponibilità di energia a basso costo ottenuta dalle fonti fossili come il Petrolio, sta manifestando in modo sempre più evidente le sue controindicazioni.

I Cambiamenti Climatici, l’esaurimento delle Risorse, l’Inquinamento, la distruzione della Biodiversità, la crescente diseguaglianza sociale e la povertà ne sono le conseguenze, ponendo in evidenza la fragilità del sistema in cui viviamo.

Basta immaginare il caos che può scatenare lo sciopero dei trasporti o la mancanza di qualche ora di energia per percepire quanto sia insostenibile la dipendenza da prodotti che percorrono migliaia di chilometri per raggiungerci, con catene di produzione e distribuzione estremamente lunghe, complesse e delicate.

La Transizione è un nuovo modello di pianificazione che mira a ridurre la dipendenza dal Petrolio (e dalle fonti fossili in generale) tramite la realizzazione di progetti che riducono i consumi di energia, il flusso di materiali e l’inquinamento. Rilocalizza la produzione di cibo, di beni e di servizi fondamentali per la comunità, pur non escludendo l’esistenza di altri livelli di relazione, scambio e mercato: regionale, nazionale ed internazionale.

Questi progetti servono a ridurre la fragilità del nostro sistema, rendendolo Resiliente, cioè capace di adattarsi ai cambiamenti, anche traumatici, senza degenerare.

Una strada che è possibile intraprendere a condizione di promuovere la Partecipazione ed il coinvolgimento attivo dei Cittadini nella gestione del proprio territorio. Ciò permette di costruire una rete sociale-solidale molto forte tra gli abitanti delle comunità, basata sulla fiducia reciproca, indispensabile per affrontare i cambiamenti.

Un modo innovativo di pianificare che interessa già 2.000 città in 30 paesi nel mondo e che ci auguriamo possa diventare la realtà di tutti. Per saperne di più visitare la pagina facebook di:

Transition Italia

https://wwwfacebook.com/groups/transizione/