Report 13 giugno “Passeggiando in Versiliana”

Il 13 giugno si è svolto in Versiliana l’incontro pubblico finale del progetto “ Nuova Società per Attività Sostenibili per la tutela dell’Acqua e delle Aree Umide”. L’incontro è stato partecipato al di là di ogni più rosea aspettativa. Vi hanno preso parte “grandi, meno grandi e piccoli” con il piacere di ritrovarsi:

  • per condividere insieme un percorso sviluppato durante l’anno,
  • osservare con occhi diversi il fascino e la magia di un area umide,
  • considerare cosa significa comprometterne l’integrità soprattutto per quanto riguarda la qualità dell’Acqua
  • riflettere su quanto possono essere devastanti gli effetti del Cambiamento Climatico osservando le ferite causate dal “Tornado” del 5 marzo.

?????????????

Il pomeriggio è iniziato con la mostra dei lavori realizzati durante l’anno, una esplosione di creatività e di colori, per comunicare idee, punti di vista, scenari che hanno aiutato nel lavoro da svolgere ai tavoli.

?????????????

Altrettanto positiva è stata la passeggiata che ha consentito di ammirare il bosco umido della Versiliana dove Natura, Cultura ed attività produttive avevano trovato una buona convivenza. Così ricordando D’Annunzio si è visitato la zona di Pineta, impiantata ai primi del ‘900 per la raccolta dei pinoli, e la zona palustre che i conti Digerini-Nuti non bonificarono.

?????????????

La passeggiata si è conclusa con un  piccolo  rinfresco a cui sono seguiti:

per i più giovani giochi, per  i “meno” giovani il lavoro ai tavoli.

Si sono formati 8 gruppi che hanno preso visione dei documenti  forniti e per circa 2 ore si sono confrontati sul contributo da formulare.

I facilitatori presenti, 4 in tutto, hanno fornito informazione sui documenti: durante la passeggiata ed ai tavoli. In particolare sono state ricordate le finalità del progetto: NUOVA SpAs   (Nuova Società per Attività sostenibili) per promuovere e condividere la tutela dell’Acqua e delle Aree Umide ed i suoi obiettivi:

la realizzazione del Sito www. areeumidedellaversilia.it e del Protocollo su cui erano invitati ad esprimersi.

Gli argomenti affrontati ai tavoli sono stati:

  • A chi assegnare il funzionamento degli organi che prevede il Protocollo: la Commissione Giudicatrice, l’Organismo di Controllo, il Soggetto Gestore
  • i Campi d’Azione da inserire nel protocollo: Tutela dell’Acqua, Riduzione dei Rifiuti, Riduzione dei Consumi Energetici, Promozione dell’Educazione Ambientale, Diffusione della Certificazione Ambientale, Crescita della Partecipazione, stabilendo una scala di priorità.
  • le Azioni individuate per ciascun Campo attribuendo anche a queste una scala di priorità.

In merito alla Commissione Giudicatrice, rispetto a quanto già proposto, è stato concordato che questa debba essere costituita da:

  • esperti del settore che non abbiano interessi in loco,
  • esponenti di Associazioni Ambientaliste e Comitati,
  • esponenti del Corpo Forestale dello Stato.

Esponenti del Corpo Forestale dello Stato e delle Associazioni Ambientaliste sono stati individuati anche come soggetti idonei a costituire l’Organismo di Controllo.

Mentre per il Soggetto Gestore è stato indicato in un gruppo costituito dai rappresentanti dei Partner di Progetto e dell’Unione dei Comuni.

Nessuna integrazione è stata fatta ai Campi d’Azione proposti,  da considerare nel Protocollo.  E’ stata indicata, come richiesto, una scala di priorità. La priorità più elevata  è stata assegnata alle azioni di Tutela dell’Acqua, poi alla riduzione dei Rifiuti ed alla Educazione Ambientale (a pari merito), a seguire la promozione della Partecipazione, la riduzione dei Consumi Energetici, in fondo la diffusione della Certificazione Ambientale.

Anche per le Azioni proposte per ciascun Campo non ne sono state integrate di nuove ed è stata assegnata una scala di priorità.

Priorità Campi d'azione

 

Priorità Azioni Acqua

Priorità Azioni RifiutiPriorità Azioni EnergiaPriorità Azioni EducazionePriorità Azioni CertificazionePriorità Azioni Partecipazione

Le priorità espresse saranno utili per il calcolo dei pesi da assegnare ai Campi d’Azione ed alle Azioni che li costituiscono per il raggiungimento del’idoneità alla concessione del simbolo ed alla visibilità sul sito.

L’incontro si è concluso con la consegna dei premi ai lavori che avevano partecipato al bando