Il Ciclo del Carbonio o della Sostanza Organica

Il Ciclo del Carbonio è uno dei cicli bio-geo-chimici più importanti.   Di carbonio sono infatti costituiti, fondamentalmente, tutti gli esseri viventi e dal carbonio dipende in buona misura il Clima.

All’origine del Ciclo, troviamo i Produttori, organismi fotosintetici come  le piante, che producono sostanza organica a partire da elementi minerali grazie all’Energia del sole.   E’ il processo di Fotosintesi da cui dipendono praticamente tutte le forme di vita esistenti (al netto di qualche batterio abissale e poco più).

H2O(Acqua) + CO2(Anidride Carbonica) + Energia del Sole = C6H12O6 (Glucosio) + O2(Ossigeno)

Mediante la fotosintesi, il carbonio atmosferico diventa glucosio che serve poi alle piante come materiale di base per sintetizzare tutti gli altri costituenti della materia vivente: proteine, grassi, eccetera.

Le Piante (acquatiche e terrestri) quindi  “Producono” alimento ed Ossigeno per i “Consumatori” (Erbivori, Onnivori e Carnivori, sia acquatici che terrestri) . Lo scarto di piante ed animali, così come i loro corpi morti, è alimento per i “Decompositori” (scheda Biosfera-Biodiversità-ecosistema) (organismi che vivono nel Suolo e nell’Acqua ). I Decompositori producono come rifiuto una serie di sostanze che vengono riutilizzate dalle piante.   In parte si tratta degli elementi minerali che le Piante avevano precedentemente prelevato dal terreno o dall’acqua.   In parte si tratta di sostanze complesse, come l’humus, che favoriscono l’accumulano carbonio nei suoli ed hanno una funzione essenziale nel mantenimento della fertilità.

Produttori, Consumatori e la maggior parte dei Decompositori per vivere respirano ossigeno ed esalano anidride carbonica (CO2).

In questo modo il ciclo si chiude e si riavvia in un equilibrio dinamico, dove i rifiuti non si  accumulano e le risorse  che costituiscono il capitale naturale (ved. scheda Capitale Naturale) si rinnovano.

Per essere pignoli, in epoche geologiche del passato il ciclo non è stato perfetto e si sono accumulate enormi quantità di sostanza organica che, nel corso di milioni di anni, si è trasformata in petrolio, gas, carbone ed altri materiali accomunati nel termine “combustibili fossili”.   Il fatto di avere scoperchiato questo autentico “vaso di Pandora” e rimesso in circolazione quantitativi di carbonio così grandi in così poco tempo ha cambiato la storia dell’umanità e della Biosfera tutta.   Le prime conseguenze cominciano ad essere evidenti, ma ancora non ci risolviamo ad affrontare i grossi sacrifici necessari per stabilizzare il clima e l’effetto serra.