Avviato il progetto partecipato “Tutti Uniti per la Pineta ed una Viareggio Migliore”

In giugno è stato avviato il progetto partecipato “Tutti Uniti per la Pineta ed una Viareggio Migliore” per scegliere di avere un futuro dopo la crescita

Nel caldo di questa torrida estate è stato avviato il Progetto Partecipato: “Tutti Uniti per la Pineta ed una Viareggio Migliore”. Partecipare sarà un’occasione per riflettere sui valori che rappresentano l’identità del Comune, le criticità che lo affliggono, le opportunità che il Comune potrebbe cogliere e le minacce che si deve prepararsi a fronteggiare, come l’emergenza climatica che, anno dopo anno, sta compromettendo sempre di più la possibilità di garantire un futuro vivibile alle attuali generazioni, colpendo soprattutto gli strati più deboli della società. Un’emergenza che si accompagna alla progressiva riduzione delle risorse. Abbiamo da poco superato l’Earth Overshoot Day, giorno in cui le risorse prodotte per quest’anno dalla Terra sono finite ed abbiamo iniziato a digerire quanto resta del Pianeta. A livello globale, la data è stata il 29 luglio. In Italia abbiamo giocato d’anticipo iniziando a digerire territorio e risorse il 15 maggio. Una situazione insostenibile su cui il Progetto offrirà l’opportunità di confrontarsi approfondendo gli argomenti per individuare in modo condiviso le scelte importanti che riguardano il Comune. Un’opportunità che cade in un momento particolarmente importante visto l’accordo tra Rossi(Presidente della Regione Toscana) e del Ghingaro (Sindaco di Viareggio) sugli investimenti nell’area del Porto (http://www.noitv.it/edizioni-tg-rvn/tg-noi-versilia-31-07-2019), l’avvio del Piano Integrato del Parco (https://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2019/07/28/news/una-visione-contemporanea-per-il-futuro-del-nostro-parco-1.37234164) e l’avvio del nuovo Piano Strutturale che partirà  a settembre e  regolerà l’esistenza della città negli anni a venire.

I temi su cui si promuoverà la più ampia partecipazione possibile saranno:

  • La conservazione dell’identità dei luoghi con la realizzazione di una mappa di Comunità dove riportare i valori che la costituiscono.
  • L’individuazione di una strategia condivisa capace di coniugare attività produttive, tutela ambientale, sostenibilità sociale
  • L’attuazione di misure in grado di contrastare i Cambiamenti Climatici con riferimento specifico alla tutela del verde, delle Pinete, della Macchia Lucchese, allo sviluppo di una mobilità sostenibile

Per favorire la massima trasparenza, il progetto prevede la costituzione di un Comitato di Garanzia costituito da 2 Consiglieri Comunali (una di minoranza ed uno di maggioranza) e 3 cittadini estratti dai nomi proposti da singoli Cittadini, Comitati, Associazioni consultando la pagina ed il gruppo facebook “Tutti Uniti per la Pineta ed una Viareggio Migliore”:

Gruppo;  https://www.facebook.com/groups/1085608428292128/

Pagina:  https://www.facebook.com/Tutti-uniti-per-la-Pineta-e-una-Viareggio-migliore-198189867748187/?modal=admin_todo_tour

e/o inviando una email a: adtversilia@tiscali.it. Ciò consentirà anche di essere inseriti nelle mailing list di progetto.

Altrettanto importante sarà avere le vostre risposte a 4 domande riguardati i valori che contraddistinguono il Comune di Viareggio, su come tutelarli individuando le criticità locali e le minacce globali (come i Cambiamenti Climatici) che ne minano l’esistente. Damande, che di seguito riportiamo:

  1. Quali sono i Valori e i Luoghi che rappresentano Viareggio e Torre del Lago?
  2. Quali sono le criticità presenti all’interno del Territorio comunale che potrebbero minacciarne l’esistenza?
  3. Quali sono le opportunità che potrebbero cogliere Viareggio e Torre del Lago?
  1. Quali sono le minacce che dall’esterno potrebbero danneggiare Viareggio e Torre del Lago? (Come ad esempio i cambiamenti climatici)

Tutti i documenti di progetto saranno pubblicati anche sul sito Open Toscana:

http://open.toscana.it/documents/1246421/0/Questionario+Progetto+Partecipato+Viareggio/bd866617-e624-42ad-b0c4-b91c525e5a60

Non resta che partecipare numerosi